20 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Omicidio di Samba Diuof: ancora un arresto

CronacaRimini

26 luglio 2001, 09:33

in foto: Ad un mese dalla morte di Samba Diouf, il giovane senegalese ucciso in un forno di Via Tripoli a Rimini per aver resistito alle provocazioni di quattro napoletani, sono scattate le manette ai polsi di Gaetano Guercia, l’unico componente del gruppo ancora libero.

L’accusa è di concorso in omicidio volontario aggravato da futili motivi e dalla crudeltà. Guercia, 22annni di origine napoletana, inizialmente indagato a piede libero, è stato ieri accompagnato al carcere di Forlì. Restano invece rinchiusi in isolamento nei carceri di Rimini e Pesaro, dal giorno dopo l’omicidio, i napoletani Vincenzo Figliolia, l’autore materiale del delitto, Antonio Varriale e Pasquale De Rosa. Guercia, interrogato subito dopo il delitto per 17 ore, sostenne di non essere neppure entrato nel forno e di avere poi cercato di fermare Figliolia mentre colpiva Samba. Altre testimonianze attribuirebbero invece a Guercia un ruolo diverso nell’episodio. La polizia ha raccolto negli ultimi giorni elementi su altri episodi di violenza commessi dal gruppo di napoletani.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454