mercoledì 16 gennaio 2019
Provincia Vita della Chiesa

Le nuove nomine per i preti riminesi

In foto: Sarà un autunno di grande impegno per le realtà ecclesiali: sonostati pubblicati da qualche settimane gli orientamenti dei Vescovo italiani per la pastorale dei prossimi dieci anni, con il titolo “Comunicare Cristo in un mondo che cambia”.
di    
lettura: 2 minuti
gio 19 lug 2001 12:51 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Gli orientamenti nazionali saranno tradotti in indicazioni anche per le realtà della diocesi, a partire dalle parrocchie, le istituzioni diocesane , le associazioni e movimenti. Per aprile 2002 sarà promossa una Assemblea diocesana di tutte la realtà ecclesiali, proprio per recepire le indicazioni che arrivano dalla Cei e tradurle in linee specifiche per la nostra realtà territoriale.
In questa prospettiva, sono particolarmente significative anche le nuove nomine per i sacerdoti diocesani, rese note oggi:

Don Giancarlo del Bianco, lascia Morciano per diventare parroco di San Michele Arcangelo di Santarcangelo,al posto di don Sergio Matteini, che diventa direttore della Casa del clero e conserva l’incarico di presidente dell?istituto diocesano per il sostentamento del clero.
A Morciano diventerà parroco don Luigi Ricci, che lascia l’incarico di direttore della Caritas a
Don Renzo Gradara. Don Paolo Donati diventa parroco al posto di don Renzo al Crocefisso, e al suo posto, a Fontanelle di Riccione, sarà parroco Don Mauro Angelini, che lascia Canonica.
Don Egidio Brigliadori diventa parroco di S.Maria Assunta a Coriano, mons. Natale Imola lascia per motivi i salute. Don Egidio, insieme a don Massimo Zonzini, che diventa parroco a Montecolombo, e don Davide Pruccoli, che assumerà l’incarico di parroco di Sant’Andrea in Besanigo, avranno vita comune sacerdotale a Coriano.

Vita comunitaria anche per i sacerdoti che si occupano dei Paduli, di Spadarolo, di Vergiano: sono don Giampaolo Bernabini, e don Marco Foschi, che pur senza lasciare l’incarico in parrocchia, da Spadarolo si sposterà, come sede, ai Padulli, dove don Fausto Lanfranchi, arrivato al 75° compleanno, lascia l’incarico, pur conservando il ruolo di postulatore per le cause di beatificazione di Carla Ronci e Alberto Marvelli.
Don Andrea Gemmani affiancherà don Lanfranco Bellavista nella parrocchia di Montetauro; e padre Arnaldo Pellesi diventerà amministratore parrocchiale di canonica e Montalbano di santarcangelo. Conserva anche santo marino di Poggio Berni.
Tutti gli incarichi di dei sacerdoti direttori degli uffici diocesani sono confermati.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna