mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: Ma non solo manifestanti e giornalisti erano a Genova: a schierarsi dalla parte delle forze dell’ordine, con l’amore di genitori ma con la riflessione di cittadini, sono Emilio Bracconi e Anna Maria Pandolfini.
di    
lettura: 1 minuto
mar 24 lug 2001 14:05 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Il figlio Andrea,poliziotto, era a Genova. Per garantire il rispetto delle regole. I genitori, scrivono ora una lettera, che riflette grande amarezza.
Per loro, cattolici in linea con il documento sottoscritto dalle associazioni, è difficile accettare, scrivono, che “Nessuno tra le forze del centrosinistra, abbia avuto parole di solidarietà con i carabinieri e gli agenti, oggetto di lanci di oggetti, e dileggio, non solo da parte delle tute nere. Quei ragazzi, continua la lettera, non sono fascisti, sono i nostri figli”. I genitori di Andrea, poliziotto, concludono affermando che “in democrazia il diritto al dissenso va garantito, ma anche correttamente esercitato,e i responsabili del Genova social forum non l’hanno fatto, prima, durante e dopo i giorni di Genova”.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
di Simona Mulazzani
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna