giovedì 5 dicembre 2019
menu
Rimini

Fabbri sulle prospettive di Aeradria

In foto: Per l’aeroporto si è conclusa una fase di profondo rinnovamento” ha dichiarato Ferdinando Fabbri, presidente della provincia che detiene il 30% del capitale societario. Per Fabbri anche il disavanzo del 2000 di 2 miliardi e 490 milioni rientra nella logica del rinnovamento, e per il 2001 spera che il bilancio sarà chiuso in pareggio.
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 9 lug 2001 18:20 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Abbiamo lavorato- ha detto Fabbri- per migliorare i rapporti con il Ministero, per risolvere contenziosi passati e per l’integrazione con San Marino. Questa fase ora è conclusa e si può pensare al futuro. I soci si sono impegnati in questo business plan e metteranno le risorse per realizzarlo e per portare entro il 2003 il traffico di passeggeri a 1 milione; ora sono 350 mila. Ci impegneremo- ha concluso Fabbri- perché l’aeroporto internazionale Rimini-San Marino diventi una struttura produttiva per tutta la provincia. Non avrebbe senso aver speso 270 miliardi nella nuova fiera e non avere uno scalo efficiente.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna