lunedì 23 settembre 2019
menu
In foto: Proseguono le indagini sull’incidente che è costato la vita al 33 finlandese Pauli Jaakko Hirvi, residente a Rimini dove faceva il restauratore.
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
ven 22 giu 2001 09:56 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Hirvi è stato investito mentre era a bordo del suo ciclomotore mercoledì notte sul lungomare di Rimini all’altezza di piazzale da una Porsche gialla in gara con un’altra Porsche di colore nero. L’auto sarebbe intestata a un bosniaco trentenne, di cui non si conosce un lavoro regolare. Non è ancora certo se fosse il bosniaco, ieri sera non ancora rintracciato, alla guida dell’auto, sulla quale alcuni testimoni avrebbero visto una ragazza a fianco dell’autista. Secondo le prime ricostruzioni, le due auto, partite dal Porto di Rimini, percorrevano viale Regina Elena ad altissima velocità e non si sono fermate al semaforo rosso. Giancarlo Agostini, titolare della discoteca Life che si trova vicino all’incrocio dell’incidente, racconta di avere visto la Porsche, dopo avere travolto Hirvi, andare a sbattere contro due auto parcheggiate, tra cui la sua, prima di fermarsi. Agostini ha visto anche le due persone a bordo della Porsche darsi alla fuga; secondo i dipendenti della discoteca che svolgevano servizio sul pulmino del locale, le corse spericolate delle due Porsche erano cominciate molto prima.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna