mercoledì 16 ottobre 2019
menu
In foto: Quattro giovani di Cesenatico sono indagati a piede libero dai Carabinieri di Morciano per aver effettuato illegalmente acquisti per alcune decine di milioni a nome dell’Associazione Papa Giovanni XXIII° di Rimini. La denuncia è partita da un grossista che si è visto tornare indietro fatture emesse a favore dell’associazione.
di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
gio 7 giu 2001 19:31 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Le indagini hanno condotto a quattro giovani tra i 19 e i 30 anni, che alla fine di maggio in quattro giorni avevano ottenuto tra Morciano, Misano, Cattolica e Pesaro attrezzature edili e materiale elettrico per circa 25 milioni. La merce, ritrovata nelle case degli indagati, è stata recuperata e restituita ai proprietari. Uno degli indagati era stato ospite di una struttura della Papa Giovanni XXIII°.

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna