mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: Carenza di convogli, troppi ritardi e affollamento eccessivo: a lamentarsene è il 50% dei passeggeri dei treni regionali, e questi dati sono un primo riscontro della campagna di ascolto degli utenti promossa attraverso un numero verde dall’agenzia regionale dei trasporti per migliorare la qualità dei servizi.
di    
lettura: 1 minuto
gio 7 giu 2001 21:16 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Il presidente Errani ha dichiarato che il Numero verde rimarrà attivo anche in futuro; da lunedì, invece, il cambiamento riguarderà gli orari del treni regionali. Da Bologna per Rimini ne sarà previsto uno all’ora. Altra novità: dovrebbe entrare in funzione fra Rimini e Bologna il treno Taf, treno ad Alta Frequentazione, con carrozze ristrutturate, aria condizionata ed una nuova locomotiva. Il treno è richiesto anche sulla Bologna-Ravenna; ma altri cinque treni Taf saranno pronti entro la fine dell’anno, e Rimini dovrebbe essere servita meglio.
Sul tema dei trasporti su rotaia è intervenuto anche il consigliere regionale Rodolfo Ridolfi di Forza Italia, che ha presentato un’interrogazione perché venga considerata una vera e propria emergenza il ripristino della linea Faenza-Firenze e Rimini-Ravenna-Firenze: un’occasione per collegare città d’arte e Riviera, a tutto vantaggio dei turisti e dell’economia.

Notizie correlate
di Redazione
di Maurizio Ceccarini
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna