mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: “Farei di tutto per rimediare, gli darei un occhio mio, se potessi”. Sono rimasti amici, nonostante un gesto di rabbia compiuto senza riflettere, che è costato, nel senso più letterale del termine, un occhio della testa.
di    
lettura: 1 minuto
gio 10 mag 2001 11:48 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

In una sera del luglio ’93, in discoteca a Riccione, un ragazzo bolognese che oggi ha 29 anni lanciò un bicchiere all’indirizzo di chi, a suo parere, lo aveva spintonato. Il bicchiere arrivò invece in pieno viso al suo migliore amico, causandogli l’asportazione del globo oculare. Il giovane bolognese, incensurato, sta lavorando per risarcire il danno all’amico. E’ stato assolto oggi, nel processo dove rischiava fino a sei anni di carcere, perché ha ottenuto le attenuanti generiche e per le dichiarazioni a suo favore da parte proprio dell’amico rimasto ferito.

Altre notizie
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna