19 June 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

nasce il marchio sulla qualità del lavoro

Regione

8 maggio 2001, 18:53

in foto: 20 miliardi per creare nel 2001 un marchio di qualità del lavoro, creare una campagna sulla legalità e la sicurezza del lavoro, ridurre del 10% gli infortuni sul lavoro e 20 miliardi per le imprese orientate alla qualità ambientale e lavorativa. Sono questi i punti chiave della campagna “Lavoro sicuro, chiaro e regolare” approvata dalla Giunta regionale e presentata oggi a Parma.

Il progetto, che coinvolge gli assessorati al lavoro, alla sanità e alle attività produttive, prevede la messa in rete e il potenziamento degli organismi di controllo e prevenzione sulla sicurezza e la regolarità, oltre a progetti mirati alla creazione di un marchio di qualità sociale delle imprese e del lavoro. In Emilia Romagna gli occupati irregolari sono circa 165.000, per una percentuale sul totale del 9,7% che è comunque inferiore a quella nazionale ed europea. Di questi, 105.000 sono impiegati nel terziario mentre la percentuale più alta si registra nell’agricoltura, col 33% sul totale. Le categorie maggiormente coinvolte nel lavoro nero sono disoccupati, immigrati e i giovani appena usciti dalla scuola.
Per gli infortuni l’Emilia Romagna è la seconda regione in Italia, preceduta solo dalla Lombardia: nel 2000 sono stati oltre 128.000, diecimila in più rispetto al 97. La maggior parte degli incidenti avviene in strada; i settori più a rischio sono agricoltura, legno, costruzioni e metalmeccanica.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454