Indietro
menu
Riccione Rimini Social

incontro della Caritas di Riccione

In foto: 40milioni al posto dei 20 preventivati in bilancio; un impegno dell’amministrazione riccionese a favore della solidarietà.
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 5 mag 2001 12:26 ~ ultimo agg. 12 lug 17:03
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo la notizia delle settimane scorse per cui la Caritas della Perla Verde si vedeva ridotti di un terzo, da 60 a 20 milioni, i fondi annui per la struttura, si è svolto questa mattina in residenza comunale un incontro tra il sindaco Daniele Imola, l’assessore ai servizi sociali Morena Cavoli e i rappresentanti dell’associazione Madonna del Mare che gestisce la Caritas. “Un incontro molto sereno e chiarificatore- ha dichiarato l’assessore Cevoli- in cui come amministrazione abbiamo capito le esigenze del centro di solidarietà e ci siamo impegnati per reperire altri 20 milioni rispetto a quelli previsti dal bilancio. Del resto il nostro primo interesse è di collaborare per una realtà che riguarda l’intera città” sentiamo la Cevoli al nostro microfono.

ascolta l’intervista

Presente all’incontro oltre al vicario foraneo don Tonino Brigliadori e al presidente dell’associazione Madonna del mare Giorgio Galavotti don Tarcisio Giungi, parroco di san Lorenzo dove sorge la struttura. “La caritas nel suo primo anno di vita- ha detto don Tarcisio- ha elargito 5mila servizi a oltre 1200 persone, e non si tratta solo di extracomunitari, ma anche di tanti residenti. I 20 milioni previsti non ci sarebbero bastati neppure a pagare la dipendente part-time. L’amministrazione ha capito questo e si è impegnata ad intervenire. Insieme abbiamo anche valutato la difficile situazione abitativa nella nostra città, in cui in molti non riescono a trovare una casa a prezzi accettabili, e anche su questo si cercherà di collaborare.” Sentiamo don Tarcisio

ascolta l’intervista

I was certainly knowledgeable enough about how to publish oneself, and the students saw this as just as valid as going through webpost the conventional publishing process
Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO