martedì 22 gennaio 2019
Bellaria Igea Marina Cronaca

condannato Vito Giordano

In foto: Vito Giordano, 65enne originario della provincia di Chieti e residente a Bellaria, fondatore dell’Istituto di ricerche Giordano specializzato nella certificazione di materiali, è stato condannato a sei mesi di reclusione, con pena sospesa, per concorso in corruzione per atto d’ufficio. Giordano fu arrestato nel dicembre del 96 per aver pagato una tangente di 3 milioni al dirigente del comune di Bellaria Arnaldo Molara, condannato nel 98 a un anno e 8 mesi per un giro di mazzette di 40 milioni. Contropartita della tangente erano alcune pratiche per un piano di stralcio su terreni che il consorzio Socotech, di cui Giordano era socio, avrebbe dovuto edificare. Giordano si è difeso sostenendo di aver pagato i 3 milioni perché vessato da Molara, che avrebbe dovuto dare un parere peraltro non vincolante.
di    
lettura: 1 minuto
gio 24 mag 2001 19:59 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Saverio Russo, 38 anni di Giuliano, in Campania, è stato condannato a 6 mesi con pena sospesa per avere promesso, insieme ad altre 2 persone, 30 milioni a Molara in cambio dell’agevolazione per Erotica Tour 95.

Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna