Presentate le delegazioni per Olimpiadi e Paralimpiadi Londra 2012

Prima ai Capitani Reggenti, poi alla stampa. Saranno cinque gli alfieri che difenderanno i colori del Titano: Alessandra Perilli, Clelia Tini, Martina Pretelli, Emanuele Guidi e Christian Bernardi. Capo missione Christian Forcellini.

olimpiadi_san_marino.jpg
SAN MARINO | 19 luglio 2012 | 17:23
DELEGAZIONE SAMMARINESE ALLE OLIMPIADI DI LONDRA 2012

SEGRETARIO DI STATO PER LO SPORT: Fabio Berardi
PRESIDENTE DEL COMITATO OLIMPICO NAZIONALE SAMMARINESE: Angelo Vicini
SEGRETARIO GENERALE: Eros Bologna
CAPO MISSIONE: Christian Forcellini
ATTACHE’: Chiara Miari Fulcis Ferragamo
ATLETI: Emanuele Guidi (Tiro con l’arco, gara individuale)
Alessandra Perilli (Tiro a volo, trap)
Clelia Tini (Nuoto, 100 metri stile libero)
Martina Pretelli (Atletica, 100 metri)
TECNICI: Alberto Andrucziewicz (Atletica)
Massimiliano Di Mito (Nuoto)
Giuliano Toccaceli (Tiro a volo)
Andrea Parenti (Tiro con l’arco)
FISIOTERAPISTA: Marino Muccioli
ADDETTO STAMPA: Alan Gasperoni


DELEGAZIONE SAMMARINESE ALLE PARALIMPIADI DI LONDRA 2012

SEGRETARIO DI STATO PER LO SPORT: Fabio Berardi
PRESIDENTE DEL COMITATO PARALIMPICO SAMMARINESE E CAPO MISSIONE: Daniela Veronesi
ATLETA: Christian Bernardi (Atletica, getto del peso)
TECNICO: Massimo Meca (Atletica)
RESP. SANITARIO: Beatrice Ricetti


Oggi, alle 13, il Segretario di Stato per lo Sport Fabio Berardi e il Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Sammariense Angelo Vicini hanno presentato agli Eccellentissimi Capitani Reggenti Italo Righi e Maurizio Rattini la delegazione sammarinese per le Olimpiadi di Londra 2012 e quella per le Paralimpiadi di Londra 2012 - si legge in una nota del Cons -.
Una cerimonia istituzionale molto emozionante al termine della quale i Capitani Reggenti hanno consegnato ai portabandiera delle due squadre, Alessandra Perilli (olimpiadi) e Christian Bernardi (paralimpiadi) le bandiere biancazzurre da far sventolare nel cielo di Londra durante le Cerimonie d’apertura delle due manifestazioni.
“Ricordatevi – hanno sottolineato le Loro Eccellenze - che quando sfilerete sulla pista dello Stadio Olimpico di Londra e quando gareggerete nelle competizioni per le quali vi siete allenati con dedizione, non rappresenterete solamente voi stessi ma l’intera Nazione. Noi –hanno proseguito - non potremo essere sugli impianti per seguirvi personalmente, ma non mancheremo di informarci sull’esito delle vostre prestazioni e moralmente saremo con voi per spingervi verso traguardi ambiziosi”.
Nel suo saluto il Segretario di Stato per lo Sport Fabio Berardi ha invece spiegato che sarà presente personalmente alla Cerimonia d’Apertura dei Giochi Olimpici spiegando come dall’edizione londinese dei Giochi ci si attenda molto in termini di spettacolo e innovazione. Anche il Segretario di Stato Berardi ha voluto far sentire il proprio affetto ai ragazzi che saranno impegnati ai Giochi e citando De Coubertain ha esaltato il ruolo che le Olimpiadi rivestono anche in ambito sociale e umano.
Il Presidente del Comitato Olimpico Nazionale Sammarinese Angelo Vicini ha invece presentato uno ad uno gli atleti agli Eccellentissimi Capitani Reggenti spiegando che la delegazione, seppure molto “piccola” nei numeri è ben preparata e vogliosa di dimostrare che lo sport sammarinese esprime atleti di buon livello. E’ stato Angelo Vicini a comunicare che per il ruolo di portabandiera alla Cerimonia d’Apertura è stata scelta la tiratrice Alessandra Perilli.
Al termine della Cerimonia tutti i membri della delegazione hanno incontrato la stampa sulla Terrazza dell’Hotel Titano.

Dichiarazioni
Angelo Vicini: “Quelle che affronteremo a partire dal 27 luglio prossimo sono per noi le Olimpiadi numero 13. Non so se è un numero che porta fortuna o sfortuna, so che noi, in barba ad ogni scaramanzia siamo pronti per dare il massimo. Vorrei però andare oltre le battute per raccontare a tutti quanti sacrifici questi ragazzi abbiano messo insieme per raggiungere un obiettivo come quello che stanno per raggiungere. Alessandra Perilli si è conquistata sul campo la carta olimpica, non dobbiamo nasconderci, è in lei che riponiamo le nostre aspettative maggiori. Nel trap, dove ha già conquistato due medaglie d’oro in Coppa del Mondo, è una delle migliori tiratrici di sempre. Prima di Pechino 2008 facemmo proclami che si rivelarono completamente fuori luogo. Ora dico solo che Alessandra ha le carte in regola per eguagliare i suoi risultati migliori…
Martina Pretelli parte da una medaglia di bronzo sfuggitale in Liechtenstein per un solo centesimo di secondo. Da quella delusione ha saputo ripartire e migliorarsi. E’ pronta per stupire.
Clelia Tini è una ragazza molto giovane, ne ha di strada davanti a lei… Ricordo con emozione la medaglia che vinse ai Giochi dei Piccoli Stati. Emotivamente ho ricordi molto belli legati a quel successo e credo che il suo sorriso “spalancato” divenuto in pochi secondi un pianto di gioia inarrestabile sia una delle più belle immagini sportive degli ultimi anni.
Emanuele Guidi è un ragazzo che ha fatto grandi sacrifici, per prepararsi per questo che è il suo obiettivo più grande, ha stravolto le sue abitudini quotidiane. A lui come a tutti gli altri che hanno dedicato gli ultimi anni al raggiungimento di un obiettivo così importante dico “grazie” a nome mio personale e del CONS.
Un grande ringraziamento va anche all’azienda Salvatore Ferragamo che ha vestito di tutto punto i nostri atleti, allo sponsor Banca CIS e a Macron, fornitore tecnico della delegazione.
Da Presidente del CONS saluto con orgoglio anche la partecipazione alla paralimpiadi di Christian Bernardi. A lui dico: non vivere i Giochi Paralimpici con il patema del risultato. Tu hai già vinto la medaglia più importante dimostrando a tutti che lo sport non è precluso ha chi ha delle disabilità e portando per la prima volta la bandiera biancazzurra alle paralimpiadi”.

Christian Forcellini: “Il Presidente Vicini, che ringrazio per avermi assegnato, ormai un anno fa, l’incarico di Capo Missione a Londra 2012, ha presentato ampiamente i nostri atleti. A me l’onore di raccontare che dietro a questi atleti ci sono tecnici preparatissimi che hanno permesso a loro di ottenere risultati importanti e che hanno agevolato me, nella marcia di avvicinamento a Londra 2012. Devo ringraziare Chiara Miari Fulcis Ferragamo, preziosissima collaboratrice, attachè del Comitato Olimpico. A Londra avremo anche due tecnici: un fisioterapista e un addetto stampa. Tutti insieme cercheremo di dare il massimo in un palcoscenico che è senza dubbio il più importante al mondo in ambito sportivo”.



(foto MW)
492931