Vlado Borozan sul deferimento del Santarcangelo Calcio: “Ci aspettiamo una multa”

borozan

in foto: Vlado Borozan

L’amministratore delegato del Santarcangelo Calcio, Vlado Borozan, incontra gli organi d’informazione sul deferimento della società gialloblu per il mancato pagamento di una piccola quota di stipendi. Presente anche, per sentire gli sviluppi della situazione, la sindaca di Santarcangelo, Alice Parma.

Icaro Sport. L'AD Vlado Borozan sul deferimento del Santarcangelo Calcio

“La società Santarcangelo Calcio è tranquilla, serena e più forte che mai – attacca Borozan -. Quello che è successo: abbiamo commesso un errore di natura puramente amministrativa: il nostro consulente di lavoro ha applicato la legge vigente dello stato, ma non quella sportiva, in vigore tra l’altro solo da quest’anno. La società è in assoluta buona fede. Finora abbiamo pagato tutto e siamo al mille per cento in regola. Al momento dell’errore compiuto noi abbiamo pagato quello che mancava e provveduto immediatamente a saldare questa piccola quota, circa 12mila euro. Tra l’altro avevamo sul conto corrente, pagati gli stipendi e tutto il resto, una giacenza sufficiente per pagare quanto dovuto”.

Borozan è fiducioso: “Abbiamo totale fiducia nelle istituzioni e siamo certi che applicheranno la sanzione adeguata all’errore compiuto”.

Ma l’amministratore delegato del Santarcangelo Calcio ha anche un sassolino da togliersi dalla scarpa. “L’articolo uscito sul Corriere Romagna di ieri è un attacco al Santarcangelo Calcio e al presidente Mestrovic. La mia domanda è: a chi diamo fastidio? A chi ci butta addosso il fango noi rispondiamo con un abbraccio. Il Santarcangelo è una società molto forte. Ringrazio la sindaca che è venuta, ringrazio i rappresentanti dei nostri tifosi”.

Poi qualche dato. “In tre mesi e mezzo abbiamo investito più di un milione di euro. La prossima stagione investiremo cinque volte tanto. Cresceremo, ci rafforzeremo, costruiremo strutture, porteremo professionisti di prim’ordine e raggiungeremo tutti i nostri obiettivi. Oggi del Santarcangelo Calcio in Italia si parla con rispetto. E queste informazioni mi sono arrivate da parte dei dirigenti, dei giocatori, dei tifosi… di tutti. Qualche mese fa a Santarcangelo non voleva venire nessuno, oggi a Santarcangelo vogliono venire tutti. In città ora si respira un’aria diversa: è piacevole andare tra la gente e sentire cosa prova e quanto apprezza quello che stiamo facendo. Lo dico a chi in maniera subdola cerca di trovare qualche motivo per dare un’immagine diversa, sbagliata, di quello che è questa società e chi rappresenta. Noi stiamo lavorando per avere un’immagine importante, di persone serie. Questa società di calcio ha una storia e noi siamo venuti qua per far continuare il miracolo Santarcangelo”.

Concludendo: “la libertà di stampa è sacra, ma non permetteremo che qualcuno ci  danneggi in maniera gratuita e senza motivo. Siamo ad un passo dalla salvezza diretta. Ci resta da fare un ultimo passo. Non permetteremo i disturbi. Oggi ho parlato con la squadra e lo staff tecnico, sono molto concentrati. Vi invito a tornare indietro di due giorni e vedere quello che abbiamo fatto a Feralpisalò. Concludo: dico forza Santarcangelo e saluto quelli che cercano di svantaggiarci. Li invito domenica a venire allo stadio, e gli offriremo un bicchiere di vino. Se abbiamo sbagliato, io chiedo scusa. Però, il tempo dimostrerà quello che sto dicendo”.

Quali sanzioni vi aspettate? “Sorrido, sorrido, sorrido. Sì, mi aspetto qualche sanzione. Abbiamo commesso l’errore, però mi aspetto una sanzione commisurata a quello che abbiamo fatto. Possiamo parlare di una multa.”

Con Zeman Jr in panchina per i clementini sette punti in tre partite. “Siamo molto soddisfatti: da sei partite non perdiamo. Voglio sottolineare un fatto: in questo successo c’è una mano della vecchia società, di mister Angelini, di mister Cavasin e adesso di mister Zeman. Non mi scordo di loro, tutti hanno fatto la loro parte. Non ci scordiamo che dobbiamo fare l’ultimo passo. L’ambiente si è ricompattato. Lo svantaggio al 70′ minuto dell’ultima partita e la reazione: gli ultimi venti minuti della gara con il Feralpisalò sono un segnale importantissimo per il futuro perché quello è lo spirito che vogliamo e sul quale costruiremo”.

“Noi siamo stati sempre positivi, anche troppo – continua Borozan -. Qualche messaggio lanciato prima era stato anche capito male. Però siamo sempre convinti del lavoro che facciamo e delle qualità che abbiamo. Il momento più difficile, quando tutti ci davano per morti, ci ha visto fare in tre partite sette punti, e ne faremo altri, già a partire da domenica. Questa è la più grande soddisfazione e ringrazio tutti, dal magazziniere al tifosi. E questo grazie ai giocatori e allo staff tecnico. Il giorno che avremmo in tasca la salvezza matematica sarà il giorno zero di questo progetto. Da lì costruiremo quello che abbiamo in testa”.

La conferenza stampa di Vlado Borozan sarà trasmessa in integrale su Icaro TV (canale 91) questa sera alle 22:40.

Roberto Bonfantini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454