Il Rimini FC in Municipio. Grassi chiama gli imprenditori

CalcioRimini Sport

20 aprile 2018, 17:00

Il Rimini FC in Municipio. Grassi chiama gli imprenditori

in foto: la premiazione in Municipio a Rimini (Newsrimini.it)

Oggi pomeriggio rosa, staff e dirigenti del Rimini FC vincitore del girone D del campionato dilettanti sono stati ricevuti in residenza comunale dal sindaco Gnassi e dall’assessore Brasini che li hanno ringraziati a nome della città. Sindaco e assessore hanno ricordato come due anni fa, quando l’Amministrazione era stata chiamata a esprimere una preferenza sulle diverse cordate interessate a rilanciare la società dopo il fallimento, siano stati convinti dalla serietà del progetto di Giorgio Grassi rispetto ad alte proposte più altisonanti, e come la scelta si sia rivelata positiva. “Ma senza sassolini da toglierci”, ha specificato il sindaco che poi ha consegnato a Grassi il “Libro dei sogni” di Federico Fellini e un dittico di medaglie coniato per il bimillenario dell’Arco d’Augusto.

La consegna degli omaggi a Grassi:

Grassi ha poi rivolto un appello alla città e alla sua imprenditoria perché ora davvero la sfida del calcio professionistico richiede l’apporto di altri protagonisti. Con una proposta in via di definizione che prevede una sorta di azionariato diffuso tramite sponorizzazioni alla squadra su base triennale. Dopo il primo miracolo sportivo, ora ce nè un secondo: “quello di rendere il Rimini il modello di un nuovo tipo di calcio. Un secondo miracolo molto più difficile, che da soli non possiamo realizzare”. Un appello sostenuto dal sindaco: “Chi c’è batta un colpo”. E con un invito a tutta la città ad accompagnare la squadra sempre, non solo quando le cose vanno bene.

Grassi ha anche anticipato che il 29 aprile, per l’ultima gara interna di campionato, il Romeo Neri ospiterà una grande festa per celebrare il successo in campionato.

L’intervista a Giorgio Grassi:

Icaro Tv. Il Rimini FC in serie C, intervista a Giorgio Grassi

L’intervista al sindaco Gnassi:

icaro Tv. Il Rimini FC in Municipio, intervista al sindaco Gnassi

L’intervista all’assessore Brasini:

Icaro Tv. Il Rimini FC in Municipio, intervista all'assessore Brasini

LA NOTA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE
Festeggiare il presente, pensando e lavorando al futuro. Dirigenza, staff e squadra al completo della Rimini calcio sono stati ricevuti oggi pomeriggio in residenza Comunale dal sindaco Andrea Gnassi e dall’assessore allo Sport Gian Luca Brasini. Un’occasione di festa per celebrare la seconda promozione consecutiva del club, ottenuta domenica scorsa con la vittoria al Romeo Neri che ha sancito il ritorno dei biancorossi nel calcio professionistico.

“Un incontro, quello di oggi, che abbiamo voluto per testimoniare la soddisfazione e la gratitudine dell’Amministrazione per questo straordinario risultato – ha esordito il sindaco –. Ho già ammesso che quando si tratta di Rimini calcio vivo una sorta di contraddizione interna, tra l’affetto che provo per questi colori e il mio ruolo istituzionale. Ma si sa che l’amore per una squadra di calcio è irrazionale. Sembra passato un secolo, in realtà sono trascorsi solo venti mesi dal fallimento del club e dalla decisione, questa invece tutt’altro che irrazionale ma ben ponderata, di ripartire dal progetto di Giorgio Grassi. Una scelta che ha portato ad una doppia promozione mai avvenuta in 106 anni di storia biancorossa; per questo ai giocatori, alla squadra e alla dirigenza va il nostro sincero ringraziamento. E oggi, dopo solo 20 mesi, possiamo guardare avanti, senza fare promesse irrealizzabili, ma con l’obiettivo di mettere lo stesso impegno profuso nel trasformare la città anche per proseguire nel cambiamento del nostro calcio”.

Riparte dall’estate di due anni fa anche l’assessore Gian Luca Brasini: “fu un periodo difficile ma allo stesso tempo emozionante, che ci metteva davanti ad una sfida. Oggi siamo qui a commentare una cavalcata bellissima e possiamo solo dire grazie a chi ne è stato autore e protagonista. Venti mesi fa abbiamo fatto una scelta che si è dimostrata quella giusta, ma oggi si apre un’altra fase, non meno delicata, che si pone l’ambizione di portare avanti questo percorso coinvolgendo altri soggetti della città”.

E dopo aver ringraziato tecnici, dirigenti, personale che in questi due anni hanno aiutato il Rimini a risalire dall’Eccellenza alla Lega pro, anche il presidente della Rimini Calcio Giorgio Grassi, affiancato dal presidente onorario Sergio Santarini, ha parlato di futuro. “Abbiamo portato a termine un miracolo sportivo, risalendo la china velocemente e centrando la promozione in Lega Pro con tre giornate di anticipo. Adesso siamo chiamati a fare un secondo miracolo, quello di rendere il Rimini il modello di un nuovo tipo di calcio. Un secondo miracolo molto più difficile, che da soli non possiamo realizzare. Ci vuole il concorso di tutta la città”. Un appello al tessuto economico-imprenditoriale riminese a sostenere il progetto ribadito dal sindaco, “e rivolto alla città in tutte le sue componenti. Chi c’è batta un colpo”.

Al termine degli interventi il sindaco ha consegnato al presidente Grassi il “Libro dei sogni” di Federico Fellini e un dittico di medaglie coniato per il bimillenario dell’Arco d’Augusto, “perché per guardare e progettare il futuro – ha concluso – servono le radici”.

LA NOTA DEL RIMINI FC
Questo pomeriggio il Rimini F. C. al gran completo è stato ricevuto in residenza municipale dal sindaco, Andrea Gnassi, e dall’assessore allo Sport, Gian Luca Brasini, che a nome della città hanno voluto complimentarsi con la società biancorossa per la recente vittoria del campionato e il ritorno nei professionisti, la seconda promozione ottenuta nel giro di soli 20 mesi. Il primo cittadino, dopo aver ricordato la bontà della scelta compiuta dall’amministrazione comunale nell’estate 2016, ha sottolineato che quando un progetto si fonda su basi solide e viene portato avanti con serietà produce frutti. Giorgio Grassi, parlando del futuro e delle prossime sfide, ha invece rinnovato il proprio appello al tessuto economico-imprenditoriale riminese a sostenere la società, perché il Rimini F. C. è patrimonio di tutti. Un appello fatto proprio dall’amministrazione comunale che, ha assicurato il primo cittadino, cercherà di stimolare gli imprenditori a dare un segnale concreto. Al termine della cerimonia il sindaco Gnassi ha consegnato a Giorgio Grassi “Il libro dei sogni” di Federico Fellini e la medaglia ufficiale del Bimillenario dell’Arco d’Augusto.

Sergio Cingolani
Ufficio stampa Rimini F. C.

Icaro Sport

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454