newsrimini.it

Il Santarcangelo batte il Gubbio (1-0)

I giocatori del Santarcangelo festeggiano la vittoria

SANTARCANGELO-GUBBIO 1-0

IL TABELLINO
SANTARCANGELO (3-4-3): Bastianoni; Bondioli, Briganti, Sirignano; Toninelli, Dhamo (16’ st Obeng), Dalla Bona, Cagnano; Capellini, Piccioni, Broli (1’ st Bussaglia). A disp.: Moscatelli, Addario, Luciani, Chiacchio, Maloku, Soumahin, Bruschi, Palmieri, Tommasone. All.: Cavasin.

GUBBIO (4-4-2): Volpe; Kalombo, Burzigotti, Piccinni, Paramatti; Cazzola (16’ st Malaccari), Sampietro, Giacomarro, Ciccone (16’ st De Silvestro); Marchi (38’ st Yallow), Casiraghi. A disp.: Costa, Paolelli, Conti, Pedrelli, Bergamini, Fumanti, Manari, Libertazzi. All.: Pagliari.

Arbitro: Rutella di Enna.

Rete: 44’ st Bussaglia.

Ammoniti: Toninelli, Cagnano, Bussaglia, Dalla Bona.

NOTE: Angoli 4-6.

LA 21A GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE C GIRONE B E LA NUOVA CLASSIFICA

COMMENTO
Chiusura d’anno con il botto per il Santarcangelo, che batte in volata il Gubbio (1-0 con gol partita di Bussaglia all’89’), bissando il successo dell’andata, nel giorno del passaggio del cento per cento delle quote societarie a Ivan Mestrovic. Inizia quindi con una vittoria l’era Mestrovic e si chiude con tre punti pesanti l’era Brolli (che comunque resterà in società come presidente onorario).

Il successo maturato nel pomeriggio al “Mazzola” consente ai gialloblu di mister Cavasin di salire a quota 19 in classifica, allungando sull’ultima della classe, l’Alma Juventus Fano (capace comunque di strappare un punto nel testacoda con il Padova (1-1) e adesso distante cinque lunghezze dai clementini), e al contempo avvicinandosi oltre che al Gubbio (ora distante solo tre lunghezze) a Vicenza e Teramo, che hanno osservato il loro turno di riposo, e al Ravenna, sconfitto 1-2 dal Bassano. Vicenza, Teramo e Ravenna hanno adesso due soli punti di vantaggio sul Santarcangelo.