11 December 2017

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Lega Consumatori, un aiuto fondamentale

in foto: Avvocato Emanuele Magnani

Dura la vita del consumatore! Ovunque vada c’è qualcuno che cerca di sfilargli qualche banconota. Vuole una nuova tariffa telefonica? Il suo conto per l’energia elettrica è troppo alto? Desidera partecipare a questo investimento? Intanto firmi qui, e poi vediamo cosa succede.

Solitamente la fregatura arriva con un documento difficile da capire, impossibile da leggere; magari si risponde con leggerezza ad una telefonata… et voilà! Il contratto capestro è fatto. Non tutti i contratti sbagliati sono fregature – è giusto chiarirlo – alcune volte magari ci è stata fatta un po’ troppa fretta o non ci abbiamo pensato abbastanza bene, oppure ignoriamo che ci sono leggi che ci tutelano anche per cambiare idea entro un determinato periodo.

Per tutte queste situazioni, e non solo, ci si può rivolgere, a Rimini, allo sportello della Lega Consumatori, un’associazione delle Acli di Rimini attiva da 13 anni sul territorio.

Ne parliamo con l’avvocato Emanuele Magnani, referente dello sportello e consigliere nazionale della Lega Consumatori.

“La lega nasce a livello nazionale nel 1971. A Rimini arriva nel 2004. All’inizio lo sportello era gestito da due volontari. Io sono qui dal 2006 e in questi anni abbiamo cercato di far crescere l’associazione”.

Al momento, presso lo sportello la sede delle Acli, in via Circonvallazione Occidentale 58, si alternano 7 persone: Emanuele, l’avvocato Ilaria Giannini, vice presidente regionale Lega Consumatori Emilia Romagna, un consulente legale e altri quattro volontari.

“Siamo tutti volontari – continua Emanuele – due avvocati e cinque cittadini, ma anche questi ultimi conoscono molto bene l’argomento, fanno corsi e si specializzano. Non c’è niente di improvvisato. Lo sportello è attivo tutti i giorni, in orario di ufficio, e qui c’è sempre qualcuno a disposizione”.

 

Quali sono le attività che svolge la Lega Consumatori

“Sono principalmente due i servizi che portiamo avanti: da un lato una parte politica di informativa, organizziamo convegni e incontri per preparare le persone in modo che siano consapevoli dei loro diritti e che sia più facile per loro evitare le truffe e le trappole.

“L’altro servizio, quello principale, riguarda proprio l’attività di difesa di chi ritiene di aver subito una frode o che vuole rescindere un contratto o per altri problemi”.

 

Come funziona in questo secondo caso?

“L’assistenza avviene con tesseramento, dato che la nostra è un’associazione. A volte capita, se il colloquio è breve o serve solo un consulto, che non si arrivi neanche al tesseramento, ma se si va avanti allora sì. Come dicevo tutti i giorni qui c’è qualcuno. Ognuno di noi è specializzato nel proprio campo. Chi viene per un problema porta tutta la documentazione, a quel punto noi studiamo il caso e rispondiamo in tempi veloci, decidendo poi con la persona se continuare o meno”.

 

In che modo risolvete i problemi?

“La nostra associazione ha un conciliatore partitetico, una figura, cioè riconosciuta dalle società che forniscono sevizi – e non solo – che si incontra con l’equivalente della società. Avere questa figura di riferimento è importante e per niente scontato, e permette di tagliare drasticamente i tempi di conciliazione. Attraverso questa trattativa si evita – spesso – di finire in causa, risparmiando tempo, soldi ed evitando che una terza persona, il giudice, esamini la causa e dia un ulteriore parere”.

 

Il cliente ha sempre ragione?

“Il cliente ha spesso ragione, ma quando ci troviamo davanti ad una situazione in cui l’utente non è difendibile per vari motivi, allora glielo diciamo chiaramente. In tutti gli altri casi, però, portiamo avanti il nostro lavoro, e le percentuali di successo sono molto alte”.

 

Come è cambiato in questi anni l’atteggiamento delle grandi aziende nei confronti dei piccoli utenti?

“L’attività di associazioni tipo la nostra ha fatto in modo che le grandi aziende diventassero più caute. Negli anni è migliorato il rapporto con il consumatore. Il pericolo più grosso oggi viene dalle società fantasma, che propongono acquisti al telefono. A quel punto dipende come è stato stipulato l’accordo, e soprattutto il discrimine è se il cliente ha già pagato oppure no. Chi viene da noi prima di aver pagato per rescindere il contratto riesce quasi sempre a farcela, per chi invece paga i tempi diventano più lunghi”.

 

La Lega Consumatori di Rimini oltre ad essere disponibile per tutte le situazioni legate al cambio di operatore per l’energia, gas, telefono, questioni legate al canone Rai e a tutto il complesso mondo delle banche e dei risparmiatori, è stata in prima linea in casi importanti come quello di Rimini Dental Center e Banca Marche.

Lega Consumatori

Presso Acli Rimini

Via Circonvallazione Occidentale 58

tel. 0541 784193 lun-ven orari di ufficio

info@legaconsumatoririmini.it

Pagina facebook

 

 

Altri articoli in Servizi

Redazione RiminiSocial 2.0

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454