25 November 2017

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Comitato difesa Ponte di Tiberio: il bar Tricheco e altri corto circuiti

attualitàRimini

23 ottobre 2017, 18:44

Comitato difesa Ponte di Tiberio: il bar Tricheco e altri corto circuiti

in foto: i fori sulle mura (Newsrimini)

Il Comitato in difesa del ponte di Tiberio coglie l’occasione della vicenda del bar Tricheco, costretto alla demolizione in quanto abusivo, per tornare sulla questione dei lavori al ponte e degli altri interventi in corso in centro. “In quest’ultimo anno abbiamo visto il susseguirsi di decisioni, imposte anche con una certa determinazione, che sembrano contraddirsi l’un l’altra, in un cortocircuito senza soluzione di continuità. Le Mura medioevali Malatestiane, restaurate nel 1751, sono disponibili per qualsiasi trasformazione, anche quella in un ponte Costa Crociere. Al contrario, nel progetto di ampliamento e ristrutturazione generale, l’ospedale Villa Maria avrebbe voluto creare un collegamento fra il parcheggio e la struttura, attraverso un passaggio nelle Mura Malatestiane, che versano in uno stato di totale incuria ed abbandono. La Soprintendenza ha detto no. Ora leggiamo del Bar Tricheco, che, improvvisamente, diviene incompatibile proprio con le mura e più di qualcuno, giustamente, ricorda che a Rimini abbiamo un’intera scuola dentro un anfiteatro Romano. Sicuramente al bar Tricheco si farà meno cultura che al Ceis, ma vogliamo mettere il beneficio turistico culturale della liberazione dell’anfiteatro rispetto a quello derivante dall’abbattimento di un bar?”.

Per poi arrivare a un tema di questi giorni, la proposta di destinare al divertimento le ex colonie: “Esiste un qualche tipo di inceppo, di cui il nostro Primo Cittadino è uno splendido rappresentante, che ci impedisce di decidere che tipo di città vogliamo essere. Un ultimo esempio. Perché spendere milioni e milioni di euro per il Teatro, il Castello e il Cinema Fulgor se poi l’ambizione è quella di trasformare le colonie in Alberghi Ibizenchi che vendono festa permanente?”

Per concludere: “Diteci pure che siamo quelli del “NO”, ma noi cittadini come possiamo difenderci da questo corto circuito amministrativo? A noi questo “movimento”, come lo chiamano alcuni, sembra più un ballo di San Vito”.

Redazione Newsrimini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454