25 February 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Terremoto in Asia: la Caritas invita alla preghiera e alla solidarietà

Provincia

30 dicembre 2004, 11:32

in foto: La Caritas riminese invita i fedeli a fare memoria di quanto accaduto in Asia nella preghiera dei fedeli delle Sante Messe e ricorda le modalità di adesione alla campagna nazionale di solidarietà per le vittime del maremoto. La campagna é stata indetta dalla CEI che ha affidato la raccolta alla Caritas nazionale.

Per sostenere gli interventi in corso (causale “Maremoto Oceano Indiano 2004”) si possono inviare offerte a Caritas Italiana tramite:
c/c postale n. 347013
c/c bancario 11113 – Banca Popolare Etica, Piazzetta Forzatè 2, Padova –

Iban: IT23 S050 1812 1000 0000 0011 113 – Bic: CCRTIT2T84A
c/c bancario 100807 – Banca Intesa, p.le Gregorio VII, ROMA –
Iban: IT20 D030 6905 0320 0001 0080 707 – Bic: BCITITMM700
Cartasì e Diners telefonando a Caritas Italiana 06/541921 (orario di ufficio)
Cartasì anche on-line, sui siti: www.caritasitaliana.it (Come Contribuire) – www.cartasi.it (Solidarietà).

Il network internazionale della Carita – si legge in un resoconto – ha già compiuto un’analisi di tutti i paesi colpiti dal maremoto. Quelli che versano in condizioni più gravi sono Indonesia, Sri Lanka e India.
In India le diocesi della costa sud-orientale hanno aperto scuole e chiese per accogliere gli sfollati. Oltre ai 5.000 morti stimati, sono moltissime le persone disperse. Sono stati organizzati dei centri per la distribuzione di viveri. Caritas India ha inviato alcuni operatori a Chennay, un centro della costa, per monitorare la situazione.
In Indonesia le vie di comunicazione sono interrotte. Un delegato di Caritas India vi si recherà domani per valutare la situazione. Nell’isola di Sumatra, a nord del paese, le difficoltà sono ancora maggiori poiché si tratta di una zona presidiata dal Governo a causa della presenza di indipendentisti. È dunque difficile muoversi liberamente.
Anche nello Sri Lanka le comunicazioni sono rese più difficili dalle conseguenze della guerriglia nella parte nord dell’isola. Soprattutto in questo paese si teme lo scoppio di epidemie: le Caritas si stanno organizzando con medicinali e prodotti per la disinfestazione dell’acqua.
Per Sri Lanka e India, la Caritas Internationalis attiverà due team composti da esperti per rispondere alla prima emergenza, che saranno operativi entro 48 ore.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454