21 May 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Definiti gli accordi tra Legambiente e gli enti turistici delle Orcadi

RegioneTurismo

11 maggio 2002, 18:30

in foto: Le autorità dell'arcipelago delle Orkney hanno chiesto al sindaco di Riccione, Daniele Imola, (coadiuvato da Marco Giovannini, Presidente dell'Associazione Albergatori) di conferire il "gold", la targa che costituisce il massimo riconoscimento per una struttura ricettiva ecologica della Scozia, ad un "bed & breakfast" gestito da due signore di mezza età.

Nelle isole situate a nord est della Scozia vi sono già una trentina di hotel e bed & breakfast certificati dal GTBS, l’ecolabel “verde” scozzese,
molto simile a quello operante nella Riviera Romagnola. E’ stato uno degli eventi più importanti della seconda tappa della delegazione italiana di
Legambiente Turismo in visita in Scozia da alcuni giorni.
Nell’incontro con Andrea Nicholas del GTBS (Scozia e Galles), Barbara Foulkes ed altri
dirigenti dell’Orkney Tourist Board (l’Ente Turismo Locale), Luigi Rambelli e Sandra Sazzini di Legambiente Turismo hanno presentato le iniziative
delle strutture ricettive consigliate, realizzate a Riccione e lungo la Costa Adriatica suscitando vivo interesse per le scelte effettuate.
“La
partecipazione di ambientalisti, enti locali, albergatori e delle loro associazioni prevista nei nostri progetti – ha detto Luigi Rambelli,
Presidente di Legambiente Emilia Romagna – è stata giudicata particolarmente apprezzabile e adeguata al raggiungimento degli obiettivi
di sostenibilità necessari per la tutela dell’ambiente e l’alleggerimento dell’impatto ambientale sulle destinazioni delle vacanze”.
Legambiente,
GTBS e l’Orkney Tourist Board hanno convenuto sulla necessità di iniziative che stimolino la partecipazione degli operatori economici a livello
territoriale. Passando al concreto, è stato deciso di costruire – anche insieme ad altri partner europei – progetti per la valutazione delle destinazioni dal lato della sostenibilità ambientale. In particolare,
esperti italiani, scozzesi e olandesi lavoreranno per la realizzazione di un sistema di valutazione delle destinazioni turistiche in Europa e di una guida per i consumatori.
La proposta avanzata dagli scozzesi di fare delle Orkney, una delle aree di sperimentazione per questa ricerca, è stata
giudicata positivamente. Infatti si tratta di un arcipelago di 67 isole, di cui meno di 30 sono abitate già dal neolitico. Ne sono testimoni i numerosi e affascinanti siti archeologici disseminati sul territorio, che ha visto le invasioni dei Vichinghi, il passaggio agli “Stuart” ed è stato teatro di
tragici eventi nelle due guerre mondiali.
Davvero commovente la Cappella Italiana, segno della presenza sulle isole dei prigionieri di guerra
italiani. In questa realtà splendida, dove l’occhio spazia liberamente tra le distese marine dell’oceano e i prati verdi su cui pascolano mucche e pecore, si integrano naturalmente le altre attività dell’economia locale: le distillerie di whisky, le fabbriche di birra e altri prodotti alimentari. Nel corso della visita sono stati definiti anche i dettagli per il prossimo appuntamento che si terrà a Riccione in settembre con la partecipazione di rappresentanti delle Amministrazioni, Enti e
Organizzazioni che hanno dato vita ai progetti.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454