Baseball serie B. Turno con luci e ompre per il Wafra

Cesena Sport

7 maggio 2002, 09:17

in foto: Baseball. Il Wafra Cesena ha vinto a San Giovanni in Persiceto il primo incontro della stagione 2002, nonostante un roster dimezzato dalle assenze. La soddisfazione è però solo parziale, vista sconfitta nella seconda partita:
www.bscesena.it

un’interminabile maratona in cui si è giocata una sola metà di baseball, quella degli attacchi, mentre difese e monte di lancio si sono presi un pomeriggio di ferie.
Il Wafra ha sofferto anche nella prima partita, ma ancora una volta ha potuto contare su di un eccellente Piero Ambrosani sul mound (9 rl, 7 bvc, 0 bb, 4 so, 1 pgl).
Ci sono voluti però sette inning prima che il line-up romagnolo risolvesse il rebus delle traiettorie del pitcher avversario Spisni.
E così i cesenati hanno dovuto rincorrere per tutta la partita, avendo conservato la pessima abitudine di lasciare troppi uomini sulle basi (14 anche domenica mattina).
Dal 3-0 per gli Yankees al 4° il Wafra è riemerso con 3 punti originati da un singolo di Pasquini, un doppio di Bugli e un altro singolo di Mazza (3-3). Qualche errore di troppo tra il sesto e il settimo inning, crescenti difficoltà in attacco (solo una valida tra il quinto e il settimo) e gli Yankees si ritrovavano la partita in tasca (6-3).
All’ottavo la svolta: con due out e basi piene Forlazzini entra come pinch-hitter e spara un doppio sull’esterno centro per il 6-5, poi Gattei batte una lunga linea che coglie impreparato l’esterno centro e frutta il sorpasso cesenate (7-6). Al nono Bugli chiude il discorso sparando la palla oltre la recinzione per il 9-6.
Garadue, come detto, è stato il festival degli attacchi: basti dire che alla fine si conteranno 43 valide (24-19 per gli Yankees), 15 errori e 15 basi ball (in entrambi i casi 8-7 per gli Yankees).
Il Wafra ha dovuto fare i conti con l’assenza di Gramellini e gli acciacchi dei pitcher Sartini ed Alessi, ma ha condotto la partita praticamente fino al nono.
Non è mai arrivato però il “break” decisivo e così dal 18-15 del settimo si è passati al 19-18 dell’ottavo prima che la rimonta degli emiliani si concretizzasse al nono con la valida del sorpasso di Malaguti. Di una partita che il Wafra cercherà di dimenticare il più in fretta possibile resteranno comunque le statistiche offensive, tra cui il 4/6 di Andrea Antimi.
Domenica prossima il Wafra ospita l’Ozzano, altra squadra alla ricerca di una fisionomia più precisa al proprio campionato.

Risultati e classifica
Yankees – Elephas Cesena 6 – 9 20 – 19

Marina Ravenna – Longbridge 2000 11 – 5 4 – 30 al 7º

Virtus Ozzano – Bologna Athletics non pervenuti
Sasso Marconi – Amatori Castenaso 11 – 10 19 – 4 al 7º

Classifica: Sasso Marconi 1000 (6-0), Athletics 1000 (4-0), Castenaso 667 (4-2), Virtus Ozzano 500 (2-2), Yankees e Longbridge 333 (2-4) , Wafra Cesena e Marina Ravenna 167 (1-5).

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454