21 May 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Le più belle bibbie manoscritte del Medioevo in mostra alla Malatestiana

Cesena

11 aprile 2002, 12:31

in foto: Scritte dal dito di Dio: Alla scoperta delle più belle bibbie manoscritte e miniate del medioevo” è il titolo della mostra che sarà inaugurata sabato alla Biblioteca Malatestiana di Cesena, in occasione del 550esimo anniversario:

fra gli esemplari in esposizione un prezioso evangelario greco del XI secolo e un Codice Vaticano del XIII. Emanuela Savoia, direttore della Biblioteca Malatestiana di Cesena.

La presentazione della mostra: preziosi manoscritti medievali, delicate miniature, pagine vergate da pazienti monaci amanuensi e perfettamente conservate nella più bella biblioteca umanistica del mondo. E’ questo l’universo che ci invita a scoprire la mostra “Scritte dal dito di Dio”, allestita alla Biblioteca Malatestiana di Cesena dal 13 aprile al 30 giugno prossimo. La mostra fa parte del calendario di eventi per celebrare i 550 anni della Biblioteca Malatestiana.
I manoscritti in mostra

Per l’occasione saranno esposti contemporaneamente al pubblico tutti i 19 splendidi codici biblici, che fanno parte del corpus di 340 manoscritti conservati nella Biblioteca voluta da Malatesta Novello, signore di Cesena nel XV secolo, e che ancora oggi, grazie all’ottimo stato di conservazione, rappresenta un perfetto esempio a noi giunto di biblioteca umanistica.
Fra gli esemplari da ammirare si segnala un Evangelario greco dell’XI secolo, splendente per la profusione dell’oro utilizzato sia nelle miniature sia nella parte scritta. E poi la cosiddetta “Bibbia Parigina”, trascritta a metà del XIV secolo e riccamente decorata con miniature che fanno riferimento alla tradizione stilistica francese.
Narrano invece episodi della vita di San Francesco, le miniature che ornano la Bibbia francescana, in 4 splendidi volumi, databili tra il 1265 e il 1270.

I manoscritti provengono dalla biblioteca annessa al convento francescano, dove poi sarebbe sorta la stessa Malatestiana. Ed è di tradizione francescana anche l’autore delle decorazioni: si tratta del “Maestro di Bagnacavallo”, alla cui opera si devono anche alcuni pregiati corali del convento di San Francesco di Bagnacavallo. E ancora, un sorprendente esemplare di Bibbia ebraica risalente alla fine del XIV secolo. Vergata in scrittura quadrata sefardita, si presenta decorata con disegni geometrici, vegetali e floreali realizzati in micrografia.
A questo gruppo di manoscritti straordinari per bellezza e fascino si aggiunge il prestigioso prestito che arricchisce la mostra: una Bibbia completa proveniente dalla celebre Biblioteca Vaticana. Si tratta del Manoscritto Vaticano Latino 22, scelto per la sua decorazione affine a quella dei manoscritti pre malatestiani.
Bibbie, incunaboli e cinquecentine.

Alla sezione dei manoscritti si affianca una sezione di volumi a stampa, con 54 Bibbie pubblicate fra il XV e il XIX secolo.
Tra i pezzi esposti nella rassegna cesenate alcuni incunaboli veneziani ed esempi di Bibbie greche, ebraiche e latine. Fra esse si distingue una Bibbia poliglotta, stampata a Londra alla metà del Seicento: composta da sei volumi, riporta le versioni del Sacro Testo in ebraico, greco, latino, aramaico, caldaico ed etiopico, rappresentando un ottimo strumento di lavoro per gli studiosi di esegesi biblica.
Dalla miniatura al dipinto

Completa l’esposizione una raccolta di dipinti ispirati al Vecchio e Nuovo Testamento, provenienti dalla Pinacoteca Comunale di Cesena e dalla Galleria della Fondazione Cassa di Risparmio di Cesena, che contribuirà ad arricchire di suggestioni e di contenuti culturali il percorso espositivo della Biblioteca, insieme ad una pregevole serie di incisioni di Albrecth Durer, provenienti dalla Pinacoteca di Forlì. Presente anche materiale della Biblioteca Gambalunga di Rimini.

La sede della mostra è la Biblioteca Malatestiana, piazza Bufalini – 1, Cesena. Tel. 0547/ 610892
Durata: 13 aprile – 30 giugno 2002
Ingresso: libero
Orario d’apertura: tutti i giorni dalle ore 9 alle 12,30 e dalle ore 15 alle 18; domenica dalle ore 10 alle 12,30.
L’evento, che si svolge in collaborazione con la Diocesi di Cesena-Sarsina, ed è reso possibile grazie alla sponsorizzazione di Fondazione Cassa dei Risparmi di Cesena, Amadori,Camac, Ras Assicurazioni, Tecnogym e Conad.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454