Calcio. I biancorossi battono il Teramo ma perdono Di Nicola.

Rimini Sport

29 aprile 2002, 11:19

in foto: Teramo-Rimini 0-1, ovvero un risultato che lascia l’amaro in bocca a vincitori e vinti: al Teramo perché una sconfitta nel giorno della passerella davanti al proprio pubblico non fa piacere. Al Rimini perché i tre punti di ieri non contano più per la promozione diretta, già conquistata dagli abruzzesi, e perché ieri Davide Di Nicola (nella foto) è andato ko:
www.riminicalcio.com

al 41’ del primo tempo il bomber biancorosso si è scontrato con Terlizzi rimediando una distorsione al ginocchio sinistro; se ne saprà di più a metà settimana.
Accantonate le polemiche della vigilia, la partita è stata corretta e gradevole: pericoloso il Teramo al 27’ con De Angelis e al 29’ col bomber Myrtaj. Il Rimini replica: al 32’ e al 39’ Di Nicola, prima dell’infortunio, ha due buone occasioni ma non centra la porta.
Nella ripresa è il Teramo a fare la partita: Myrtaj al 10’ impegna Bizzarri con una punizione da fuori; al 16’ D’Angelo chiude in extremis su Albano lanciato a rete. Negli ultimi 5 minuti Myrtaj e De Angelis ci provano ancora da fuori senza però impensierire più di tanto Bizzarri. La svolta allo scadere: Conti atterra in area Micchi e per l’arbitro è rigore. Bordacconi si fa respingere il penalty da Servili ma Luconi è lesto a ribadire in rete per l’1-0 decisivo.
Oltre alla soddisfazione di violare un campo quest’anno imbattuto, il Rimini ha comunque ottenuto la certezza del secondo posto e la possibilità di tenere a riposo qualche elemento domenica prossima con il Brescello nell’ultima di campionato prima dei play off.
Il commento del giorno dopo del tecnico del Rimini Claudio Foscarini.

Il San Marino ieri ha salutato definitivamente le speranze di acciuffare i play off. La gara contro il Gubbio è partita in sordina: dopo un primo tempo avaro di emozioni, la ripresa si è aperta con il vantaggio ospite firmato dall’ex Cipolla abile a sfruttare il rimpallo. Il San Marino non ci sta a salutare il proprio pubblico con una sconfitta e reagisce: il forcing degli uomini di Azzali è premiato al ’38, quando Tedeschi firma l’1 a 1 con una girata di pregevole fattura. Il San Marino va a segno anche al 42’ con Lauria, ma l’arbitro annulla per fuorigioco.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454