Calcio. Biancorossi e titani, cronaca di un doppio harakiri

Rimini Sport

8 aprile 2002, 11:00

in foto: Con la Sambenedettese il Rimini saluta le speranze di riagguantare il primo posto. I biancorossi hanno scelto il modo più spettacolare per compromettere la promozione diretta, con un rocambolesco 3 a 4. Al Neri ieri la cornice era da ricordare:
(nella foto Rachini, autore del secondo momentaneo vantaggio dei biancorossi)
www.riminicalcio.com

4mila persone, di cui la metà dalle Marche, e le due tifoserie gemellate a sfidarsi a colpi di coreografie colorate. Il primo tempo è da scrivere negli annali: al 15’ di Nicola firma da pochi passi l’1 a 0 e la sua 21esima rete stagionale; gli ospiti incassano e reagiscono: al 27’ Soncin pareggia inventando un’imparabile traiettoria di testa e due minuti dopo Taccucci centra il sorpasso sugli sviluppi di un calcio piazzato.
Il Rimini non ci sta, e al 34’ Antonioli pennella una punizione magistrale che finisce in rete dopo avere colpito il palo e la schiena del portiere Visi. Al 43’ il Rimini si porta sul 3 a 2 con Rachini che finalizza un ottimo assist dell’ispirato Ricchiuti. I biancorossi vanno all’intervallo a –2 dal Teramo, che intanto pareggia col Gualdo.
Ma la ripresa è meno fortunata: dopo 20 secondi è ancora parità, con Del Vecchio che sorprende l’incerto Battistini, anche ieri preferito a Bizzarri. Il Rimini spinge, ma a un quarto d’ora dalla fine arriva la frittata, con Soncin che approfitta dell’ennesima disattenzione della difesa biancorossa. Due minuti dopo il Rimini segna, ma l’arbitro fischia un fallo di mano di Rachini. E’ la terza rete annullata ai biancorossi, dopo le due del primo tempo per offside di Di Nicola.
La beffa è completa quando arriva la notizia della vittoria del Teramo arrivata nel finale con il solito Mirtay: il distacco sale a 7 punti e anche quest’anno si profilano i play off, con tutti i rischi che a Rimini sono ben noti. Il commento del giorno dopo di mister Foscarini.

Si ferma a Bolzano la corsa del San Marino verso i play off: i Titani hanno disputato una buona gara, ma alla fine l’Alto Adige, diretta concorrente, si è imposto per 2 a 1. Avvio sfortunato per i biancazzurri: al 13’ Madocci infila la propria porta, al 20’ Ticli manca il pari centrando in pieno il palo; i padroni di casa hanno capitalizzato l’inaspettato regalo fino ai minuti finali: al 90’ è arrivato il raddoppio di Schwellensattl. Al 92’ l’inutile rete di Lauria. Per gli uomini di Azzali i play off restano a tre punti di distanza.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454