Basket. A Ragusa l’ultimo atto della stagione dei Crabs?

Rimini Sport

25 aprile 2002, 10:00

in foto: Vincere e sperare. E’ questo il destino della Conad, che domani giocherà nella tana della sua bestia nera, la Banca Popolare Ragusa, capace di rifilare ai biancorossi ben 69 punti tra gara d’andata e gara di ritorno della prima fase di regular season. Diretta dell'incontro su Radio Icaro, con palla a due alle 18.
www.basketrimini.com

Ma per centrare i play off ai riminesi non basterà un’impresa contro la squadra per loro più indigesta, dovranno anche sperare che Ferrara, già qualificata per il prolungamento della stagione, vada a vincere in casa di una Pavia invece ancora in lotta, proprio con i Crabs, per raggiungere la griglia che può regalare la promozione in serie A.
In cabina di regia coach Giovanni Gebbia può contare su Kiwane Garris, finora partito sempre in quintetto e che raramente si va a sedere in panchina. In 36,3 minuti il play di Chicago imbuca 15,6 punti con il 52,4% da due, il 37,8% da tre e l’89,6% dalla lunetta, sforna 2,2 assist, subisce 4,1 falli e cattura 4,3 rimbalzi.
Non gioca dalla decima di ritorno il giocatore può pericoloso della Popolare: Darryl Wilson. Il play classe ’74 del Mississippi segnava 23,2 punti in 37 minuti, con il 58,8% da due, il 41,7% dall’arco e l’84,8% dalla linea della carità.
Si ritaglia 11,6 minuti Davide Parente, regista classe ’83 di 187 centimetri. 3,5 punti con un ottimo 63,3% da due e un pessimo 55,6% ai liberi il suo contributo alla causa. Passa sul parquet oltre metà gara Sebastiano Grasso, guardia di Catania classe ’78, che realizza 4,2 punti a partita con il 56,2% da due, un migliorabile 20,6% da tre e un altrettanto rivedibile 58,8% ai liberi.
Sul perimetro opera anche John Morton, guardia classe ’67, arrivato in Sicilia il 23 febbraio e che in 22,4 minuti imbuca 5,7 punti. Non vede invece il campo Davide Nicastro, guardia ragusana classe ’83.
Quasi 27 minuti di sudore per il gaucho Luciano Masieri, ala di 2 metri, che si esprime con 10,1 punti e 4,5 rimbalzi. Minutaggio ridotto invece per Adriano Pigato, guardia-ala di 21 anni (1,1 punti con percentuali insufficienti: 35,7% da due, 14,3% dai 6 metri e 25 e 59,1% dalla lunetta). Gioca ancora meno Daniele Casadei, impiegato per 3 minuti, ma che presenta un interessante 7/9 dalla media. Quasi 4 minuti e un punto per Enrico Martinelli, ala pesarese classe ’75.
Sotto le plance troviamo Roy Hairston. L’ala-pivot di 202 centimetri segna 15,3 punti, con il 60,7% da due e un inguardabile 43,8% dalla lunetta, e cattura 6,9 rimbalzi. L’altro tallone d’Achille, oltre alle conclusioni dalla linea della carità, le 3 perse. Non gioca dal 5° rintocco dell’orologio Brian Shorter, che si ritagliava un quarto di partita, sfruttato con 3,9 punti e 2,4 rimbalzi. Il pivot titolare è Lamont Barnes. 17,7 punti e 8,7 rimbalzi l’ottimo contributo del 2.08 di Lexington alla causa biancazzurra.

In casa Conad non ci sarà Washington, lasciato a casa per la brutta distorsione alla caviglia sinistra rimediata domenica scorsa. Sarà in campo, ma a mezzo servizio, Massimo Ruggeri. Aggregato alla squadra Andrea Vitale, reduce da fastidi alla schiena.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454