19 February 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Abiti falsi griffati. Nell’inchiesta ‘Tarocco’ un’azienda sammarinese

CronacaSan Marino

30 aprile 2002, 18:28

in foto: Perfetti a tal punto da sembrare originali. E’ stato scoperto dalla Guardia di Finanza di Reggio Calabria un vasto giro di abiti firmati contraffatti. Nell’inchiesta "Tarocco", che ha portato a 41 denunce e al sequestro di 122mila capi d’abbigliamento e di diversi miliardi, è finito anche Aurelio Gagliano:

napoletano residente a San Marino, proprietario della società “Kiro Group”. A capo del losco traffico due fratelli campani che acquistavano in boutique modelli originali degli abiti e con una raffinata tecnica ne riproducevano non solo la foggia, ma anche tutte le caratteristiche intrinseche. I falsi campioni erano poi inviati in Cina, dove venivano riprodotti a basso costo. La merce veniva reimportata in Italia, e qui entrava in scena Gagliano con le sue aziende fantasma, dislocate sul territorio nazionale. Una è stata scoperta anche a Rimini. Il napoletano curava l’export-import a metà fatturazione, la merce veniva poi venduta in nero a grossisti che la distribuivano nelle boutique di tutta Italia.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454