A Laraichi l’Half Marathon Rimini&Riccione

Provincia Sport

22 aprile 2002, 10:22

in foto: Ha telefonato sabato sera agli organizzatori e, fugando ogni dubbio, ha dato conferma della sua presenza. Chiaro che in questo modo Aziz Laraichi, marocchino tesserato per la Sacmi Imola, è diventato il favorito numero uno della seconda edizione dell’Half Marathon Rimini&Riccione.

E così, rispettando il pronostico, è andato a vincere a braccia alzate in 1h08’27’’. Di fatica questo marocchino habitué delle corse in Romagna ne ha fatta però, perché il quarantenne forlivese Giorgio Ceccarelli ha sfruttato a pieno il percorso veloce (2 cavalcavia) e ha siglato il suo personale stagionale sulla distanza: 1h08’53’’.
Laraichi ha strappato sui viali delle Regine, in piena zona mare di Rimini. Ceccarelli, portacolori della Cava, l’è andato a riprendere e insieme hanno varcato il confine tra Rimini e Riccione. La gara si è decisa nella zona dietro l’aeroporto di Miramare, ad una manciata di chilometri dall’arrivo, quando il forlivese è stato rallentato dal forte vento contrario mentre Laraichi è riuscito ad andarsene definitivamente.
Ottima la prova di un altro master di ferro: Ugo Moroni, savignanese della Sidermec, ha chiuso con un ottimo tempo: 1h10’12’’.
Tra le donne vittoria di Carla Battistelli (Cus Bologna) in 1h21’29’’, davanti alla riminese Romina Ridolfi. Quest’ultima, tesserata per il Cus Cariparma, ha terminato la sua fatica in 1h22’49’’, a nemmeno 24 ore di distanza dal secondo posto nel duathlon sprint di Cesenatico. Terza Jacopa Moracci (Atletica 2001) in 1h23’19’’.

La seconda edizione dell’Half Marathon Rimini&Riccione va in archivio con 1.100 partecipanti. La gara si può definire buona dal punto di vista tecnico, soprattutto per l’incertezza che ha regnato per le varie posizioni. E avere sette atleti sotto l’ora e 13’ non è un risultato da disdegnare considerando le gare vicine (podistiche e duathlon) e il tempo non certo buono (ha piovuto solo i primi chilometri).
Citazione di merito va sicuramente a Marco Giungi, ormai a tutti gli effetti amico del Golden Club Rimini. Il riccionese, ottavo ai mondiali di Edmonton nella 50 km di marcia e sette volte campione italiano (due titoli conquistati solo quest’anno), ha marciato i 21 km fuori classifica perché i regolamenti gli impedivano di fare classifica con gli amatori. Il biondo finanziere ha tagliato il traguardo mano nella mano con la sua ragazza, anche lei marciatrice, intorno ad 1h45’.
Una passerella per questo grande campione.

VINCITORI DI CATEGORIA:
A. Francesco Vittori (Golden Club Rimini) 1h12’33’’
B. Carlo Guidetti (Pace Self Reggio Emilia) 1h10’52’’
C. Pier Luigi Negri (Recanati) 1h14’30’’
D. Onelio Galeazzi (Gabbi) 1h19’25’’
E. Giuseppe Monini (Orecchiella Lucca) 1h23’40’’
F. Elena Nanu (Golden Club Rimini) 1h28’46’’
G. Ilaria Crema (Pace Self Reggio Emilia) 1h27’27’’

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454