21 May 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Il programma della Festa del Beato Alessio

RiccioneVita della Chiesa

24 marzo 2002, 10:04

in foto: Come già lo scorso anno, la Parrocchia San Martino ha inteso rendere più significativa la Festa del Beato Alessio. "Si vuole mantenere il carattere prevalentemente religioso della festa (in quanto legata alla venerazione per un Beato) per non ridurla a evento commerciale, ma insieme dare più spazio anche ad aspetti culturali e aggregativi che coinvolgano maggiormente l’intero paese - si legge in una nota -.

Alla luce della figura del Beato Alessio si intende riflettere sul nostro modo di vivere il lavoro e in particolare la stagione estiva, chiedendoci cosa significa vivere anche il lavoro “da cristiani”.

Dalla collaborazione con il Comitato “Riccione Paese” e con l’Ufficio Cultura del Comune di Riccione è nato il programma:
MERCOLEDI’ 3 APRILE alle 21 INCONTRO PUBBLICO al “Teatro del Mare” su: “Per un lavoro‘ da cristiani’, anche d’estate” con il Prof. Stefano Zamagni, preside della Facoltà di Economia di Bologna.
GIOVEDI’ 4 APRILE alle 20,30 solenne processione per trasporto dell’Urna del Beato Alessio dalla chiesa vecchia fino alla chiesa parrocchiale in V. Diaz. Alle 21,30 concerto della Corale “Sing and Song” e “Amarcanto” diretto dalla Prof.ssa Laura Amati.
VENERDI’ 5 APRILE alle 20, sotto il tendone, spaghettata e pesce e vino gratis per tutti offerta dalla “Famija Arciunesa”. Alle 21,30 esibizione dei gruppi spettacolo “Leo’s Club” e “Ballomania”. Sempre alle 21,30, al Teatro del Mare, lo spettacolo teatrale “Ascoltami” con Paolo Crepet (ingresso 8 euro).
SABATO 6 APRILE alle 14,30 apertura stand gastronomici e pizza; giochi per bambini e ragazzi; Esibizione di gruppi musicali giovanili. Alle 18 la Santa Messa. Alle 20 Cena Comunitaria e animazione dei “Cuba-Cuba”.
DOMENICA 7 APRILE alle 11,15 S. MESSA SOLENNE in collegamento con “Radio Icaro”, alle 15 sul p.le davanti la Chiesa concerto della Banda “Città di Riccione”. Sempre alle 15 apertura stand gastronomico; stands giochi. Grande animazione itinerante lungo le vie del paese con grandi strutture gonfiabili
per piccoli e grandi, con gli artisti del gruppo “Ruinart”. Alle 18 la S.Messa, alle 19 estrazione dei premi per i bambini che hanno consegnato le ‘cartoline’ ai negozi. Dalle 15 alle 22 la festa sarà allietata dal complesso di liscio “Boomerang”.

Altre iniziative:
– Pesca di Beneficenza e mercatini,
– Mostra fotografica “Vecchi mestieri e la stagione” (salone parrocchiale),
– Mostra di scultura e lavori su vetro del prof. Canducci,
– Mostra di auto e moto d’epoca (Viale Ruffini),
– Mostra-scambio cose vecchie (Viale F.lli Cervi).
Il ricavato della festa sarà impiegato per l’allestimento dell’oratorio parrocchiale (giochi, internet point, ecc.)

Tra i tanti momenti sottolineiamo in particolare:
a) a livello religioso:
– Giovedì 4 Aprile alle ore 20,30: la processione del Beato Alessio con l’urna del Beato restaurata appositamente dal “Rotary Club” di Riccione. Il percorso della processione sarà dalla Chiesa Vecchia lungo i Viali Fratelli Cervi, Ceccarini fino alla Stazione e Diaz fino alla Chiesa Parrocchiale e si concluderà con il concerto di canti religiosi del gruppo musicale “SingSong” e “Amarcanto”.
– la S.Messa solenne di Domenica 7 Aprile alle ore 11,15 in collegamento con “Radio Icaro”.
b) a livello culturale:
– l’incontro pubblico sul tema: “Per un lavoro‘ da cristiani’, anche d’estate” con il prof. Stefano Zamagni, preside della Facoltà di Economia di Bologna; un occasione per riflettere sul nostro modo di affrontare il lavoro, in particolare turistico, chiedendoci: E’ possibile oggi un lavoro che faccia crescere in umanità e non solo in funzione del profitto? E’ possibile vivere il rapporto con i dipendenti con contratti giusti e in uno stile di familiarità? E’ possibile durante l’estate dare tempo per le relazioni con la famiglia, gli amici, per il riposo, per la preghiera?
– la mostra fotografica “osta cla volta”sui vecchi mestieri di Riccione e la stagione estiva, quale modo di coinvolgimento delle persone più anziane e richiamo alla memoria storica di Riccione.
c) a livello ricreativo:
– Grande animazione degli artisti di strada del gruppo “Ruinart” (di Pontassieve-Pisa) con giganteschi e leggeri gonfiabili (dragobruco, la bolla che cammina, i tubi volanti, i serpenti da cavalcare) per il divertimento di piccoli e grandi. Animazione che si svolgerà lungo P.zza Matteotti, via F.lli Cervi – P.zza Parri.
– Non mancheranno lo stand gastronomico, la Pesca di beneficenza, il mercatino-scambio di cose vecchie e un raduno di auto e moto d’epoca. Così pure stands giochi, dolci, attività ludiche per i bambini.
Quest’anno, l’utile della festa sarà devoluto per la sistemazione del salone parrocchiale quale ‘oratorio’ per i ragazzi, mettendo a loro disposizione giochi da tavolo, un ‘internet point’, ecc.
Tale programma è stato possibile grazie, oltre che all’impegno dei vari componenti del comitato, al sostegno economico dell’Amministrazione Comunale – continua la nota -. Auspichiamo che lo sforzo di rilancio di questa festa porti i suoi frutti a beneficio di tutto il paese, quale segno di unità della comunità religiosa e civile di Riccione”.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454