24 May 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Caso Cappelli: decine di immigrati ‘in pasto’ ai due ispettori della Questura?

CronacaRimini

13 marzo 2002, 09:15

in foto: Emergono nuovi particolari sul caso Cappelli (nella foto), dopo l’arresto di due ispettori della Questura di Rimini e dell’albanese Shaquir Korra, coinvolti in un giro di permessi ‘agevolati’ rilasciati agli immigrati:

pare che il modo più diffuso con cui gli immigrati e il loro intermediatore, Bruno Cappelli, ricompensavano gli ispettori per i loro favori fossero cene pagate in ristoranti riminesi: le cene sarebbero state oltre 200 in meno di due anni.
L’inizio dell’inchiesta risale al novembre scorso, quando un albanese consegnò a Cappelli una busta con 500mila lire perché la sua pratica fosse inserita tra quelle urgenti; l’albanese segnalò il fatto e la scena fu filmata dai carabinieri. Alle indagini collaborano anche i carabinieri del lavoro, che stanno esaminando le pratiche dell’Ispettorato del lavoro relative ad immigrati.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454