Basket. Conad-Premiata vista da coach Michelini

Rimini Sport

28 marzo 2002, 18:35

in foto: Conad in campo questa sera al BPA Palas, per una volta tana della formazione di Michelini (nella foto), per archiviare la pratica salvezza. Di fronte ai “granchi” la Premiata Montegranaro, che domenica ha perso con la derelitta Intertrasport Bergamo.
www.basketrimini.com

I marchigiani forse sono anche distratti dalle voci che vogliono la società gialloblu interessata all’acquisto del titolo sportivo della Viola Reggio Calabria. Quando parli di Premiata viene alla memoria la più bella impresa della stagione dei Crabs, capaci di imporsi in volata a Porto San Giorgio pur senza lunghi, con Ruggeri costretto a giocare da pivot e Vitale grande protagonista. Quel non troppo lontano 24 febbraio la contesa finì 92-91.
I biancorossi si erano imposti anche nella gara d’andata, 79-69 nel miglior momento assoluto dei “granchi”.
Montegranaro è l’emblema di come troppi cambiamenti in corsa possano essere deleteri per una squadra di basket. Sulla panchina sono tre i tecnici che si sono seduti dalla prima palla a due stagionale: il primo fu proprio l’attuale coach della Conad, Michelini, seguito da Bernardi, sostituito a sua volta da Ranuzzi. Per non parlare poi dei tanti americani che hanno fatto capolino nelle Marche.
Quintetto titolare tutto nero: Rich, Ayuso, Robinson, Dia e Riley. Jameil Rich aveva iniziato la stagione nella Di Nola Napoli. Il play classe ’75, arrivato alla Premiata il 18 gennaio, dall’inizio dell’anno produce una decina di punti in 28,6 minuti d’impiego.
La prima alternativa è il riminese Pierfilippo Rossi, che in 16,8 minuti imbuca 4,8 punti con il 48,6% da due ed il 29,8% dall’arco. Si ritaglia pochi minuti (3,8) Luca Benassi, play bolognese classe ’81. La guardia titolare è Elias Ayuso, nato a San Juan il 27 marzo del ’77. Il fresco 25enne viaggia a 16,5 punti con il 38,8% da tre in poco più di mezzora d’impiego.
Una valida alternativa è Alberto Causin, guardia di 197 centimetri. Per il veneziano 12 punti e 2,7 rimbalzi in quasi 27 minuti. 8,2 munuti e 1,8 punti per Diego Savazzi. Interessante l’8/20 nelle triple del mantovano classe ’76. Ha giocato finora quattro minuti totali Jacopo Torresi, nato a Montegranaro nell’84.
E’ arrivato il 23 febbraio Michael Robinson, ala statunitense che passa sul parquet 34 minuti, sfruttati con 16,2 punti (migliorabile il 27,3% dalla distanza) e 5,2 rimbalzi. Pochi scampoli di gioco (5,5 minuti) per Giuseppe Falco, 30enne napoletano alto 2 metri e 3. Da quattro agisce il senegalese Cheikh Ya Ya Dia. Il 204 di Dakar viaggia in doppia cifra nella voce punti (16) e in quella rimbalzi (10,2). Preciso dalla lunetta (81,6%), si prende qualche licenza dal perimetro, dove si esprime con il 37,5%. Rifila inoltre una stoppata di media a partita.
Il pivot titolare è Eric Riley, 32enne di 213 centimetri. 12 punti con il 69,3% da due, 7,9 rimbalzi, 1,2 stoppate e 2,8 recuperi il suo contributo alla causa. La prima alternativa nel comparto lunghi è Augusto Binelli. La 37enne ala-pivot toscana in un quarto d’ora segna 4,4 punti e cattura 3,5 rimbalzi. Insieme a Robinson è approdato alla Premiata il pivot di Hamilton Peter Van Elswyk. L’olandese di 206 centimetri ha giocato finora 17 minuti nei quali ha siglato 3 punti.
In casa Conad ancora out Marques Bragg, che ha ripreso ad allenarsi con i compagni ma oggi non sarà tra i dieci. Scenderanno in campo gli stessi uomini di domenica, dopo il rinnovo del gettone di Stokes per altre due partite. Abbiamo intervistato il coach dei Crabs, Stefano Michelini.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454