24 May 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Autostrada e statale: il Consiglio approva il nuovo progetto

ProvinciaViabilità

27 marzo 2002, 11:25

in foto: Terza corsia autostradale tra Rimini sud e Cattolica, spostamento a monte della Statale 16, con l’eliminazione dei punti critici (intersezioni con via Malanno, via della Fiera, via Montescudo, via Tolemaide). Ieri pomeriggio, il Consiglio provinciale, ha approvato all’unanimità il progetto di “grande viabilità” su autostrada e statale 16:

al Consiglio, convocato in forma aperta, erano presenti anche il senatore Zavoli, i sindaci della Provincia, con in testa quello di Rimini Ravaioli, il consigliere regionale Lombardi, il presidente di Confindustria Aureli e l’assessore regionale Alfredo Peri, che ha indicato la viabilità riminese come “una priorità regionale e nazionale”, e si è dichiarato favorevole all’introduzione di una maggiorazione dei pedaggi autostradali che andrà a costituire un fondo per i lavori.
Dopo l’approvazione di ieri, la palla passa al Ministero delle infrastrutture e all’Anas: saranno loro infatti a dover tradurre in pratica le indicazione date in modo concorde da Provincia e Rimini, Riccione e Cattolica, i Comuni più coinvolti nella realizzazione dei nuovi cantieri.
Nel documento finale, approvato dal Consiglio provinciale, si insiste sul fatto che sia “inderogabile” il primo stralcio della nuova Statale 16, da Riccione a Rimini sud, con un intervento della Provincia per sette miliardi di lire, a fronte di una spesa complessiva di stimata fra i 70 e gli 80 miliardi. Il vicepresidente della Provincia Maurizio Taormina.

Nel consiglio di ieri anche una anticipazione: il presidente Fabbri, parlando degli investimenti sulla mobilità fatti dalla Provincia, ha annunciato che saliranno da due a tre i collegamenti giornalieri per Roma dall’aeroporto di Miramare, e da uno a due quelli per Milano.

Il testo completo della delibera:

DELIBERA SULLA GRANDE VIABILITA’

Proposta di priorità da proporre alla Regione Emilia-Romagna

Il Consiglio Provinciale

Vista la nota della R.E.R. prot. n. 4470/VI/B.8 in data 04/03/2002 che invita le province a formulare proposte di priorità per il Piano Triennale degli investimenti ANAS 2002 – 2004; indicando le opere in base alla loro cantierabilità;

Vista la delibera regionale n 310 del 19/12/01 che a seguito del trasferimento della S.S. 258 alla competenza della Provincia di Rimini, assegna alla Provincia stessa un finanziamento di Lit. 15 miliardi per l’adeguamento e la messa in sicurezza della strada;

Visti gli interventi compresi nell'”area di inseribilità” del programma ANAS 2001 – 2003, consistenti per la nostra Provincia nella risoluzione dei punti critici lungo la sede attuale della S.S. 16 che per la regione dovranno costituire priorità nell’ambito del prossimo piano triennale;

Sentita la Giunta Provinciale nella seduta del 19/03/2002

Considerato che i punti critici dell’attuale sede sono i seguenti:

1. Intersezione con via Macanno;

2. Intersezione con S.P. 41, Via Montescudo;

3. Intersezione S.S. 72

4. Intersezione via della Fiera

5. Intersezione con via Covignano

6. Intersezione S.S. 16/S.S. 9

7. Intersezione S.S. 16/via Tolemaide

Considerato che che per gli interventi dal punto 1 al punto 5 risulta ultimata la progettazione definitiva (allegata),.mentre il punto 6 risulta in progettazione a livello preliminare, e il punto 7 è in fase d’appalto da parte ANAS;

Ritenuto che la problematica della S.S. 16 non sia più rinviabile e vada affrontata sia nell’ottica del breve periodo che nella prospettiva di un medio periodo, nella considerazione che tale arteria sopporta un flusso veicolare di 50 mila veicoli/giorno;

Considerato che la tematica della S.S. 16 deve essere considerata strategica a livello nazionale se si considera che nell’area riminese confluisce la S.S. 9 e che le due arterie unificate attraversano il territorio riminese e costituiscono l’asse portante della viabilità adriatica nord-sud, est-ovest nazionale;

Considerato che per quanto riguarda il progetto di variante alla S.S. 16 nel territorio provinciale, conclusa ormai la prima fase della progettazione preliminare, occorre impegnare ANAS a presentare al più presto la progettazione preliminare alla Provincia e a concludere entro l’anno corrente la progettazione definitiva della variante e dar luogo alle procedure previste alla fine di poter inserire la realizzazione di un lotto funzionale prioritario (Riccione-Rimini Sud) nel programma triennale ANAS 2002/2004;

Sentiti: i Comuni interessati che hanno espresso favorevolmente allae proposte di priorità così come sono individuate nel presente atto;

Visto il parere favorevole di regolarità espressa dal Servizio Pianificazione Territoriale ai sensi dell’art. 49 comma 1 del T.U.L.

Dato atto che la presente deliberazione non comporta impegni di spesa o diminuzione di entrata e pertanto ai sensi dell’art.49 del T.U.L. non necessita del parere favorevole di regolarità contabile per il Responsabile del Servizio Bilancio e Programmazione Finanziaria

DELIBERA

di proporre alla R.E.R. i seguenti interventi prioritari da inserire nel Piano ANAS di Fattibilità 2003:

1. Interventi sui punti critici della attuale S.S. 16:

1.1 Intersezione S.S.72

1.2 Intersezione con via della Fiera

1.3 Intersezione con via Covignano

1.4 Intersezione S.P. 41 Montescudo

1.5 Intersezione con via Macanno

1.6 Intersezione S.S.16/S.S. 9

1.7 Intersezione con via Tolemaide

Tutti cantierabili sulla base delle considerazioni contenute nella premessa del presente atto.

2. Variante alla S.S.16:

Conclusa la progettazione preliminare di tutta la tratta da Rimini Nord a Riccione sarà inderogabile la realizzazione di un primo stralcio da Riccione a Rimini Sud da coordinarsi immediatamente con gli interventi di messa in sicurezza e fluidificazione di cui al punto 1.

Il costo della progettazione esecutiva è già assicurato dalla convenzione ANAS – Provincia di Rimini per Lit. 7 miliardi. Il costo per la realizzazione del primo stralcio è valutabile in circa 80/100 miliardi.

3. Variante alla S.S.9:

3.1 Occorre coordinare il progetto preliminare di variante alla S.S. 9 (incarico affidato dalla R.E.R.) con quello della variante alla S.S. 16 nel punto cruciale costituito dalla area nord del casello di Rimini Nord (Comuni di Santarcangelo di R. e Svignano sul R.), dal confine provinciale fino all’intersezione con la variante alla S.S. 16.

3.2 S.S. 9 – Ingresso Comune di Santarcangelo: in corso di definizione la convenzione ANAS, Provincia e Comune di Santarcangelo (stazione appaltante) per la risoluzione del problema. In questa fase di revisione occorre risolvere anche l’attraversamento dell’abitato di S. Giustina.

Si ritiene infine di dover inserire tra le opere necessarie per il miglioramento della rete viaria nazionale la III corsia della A14 da Rimini Nord a Cattolica.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454