25 February 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Direttore di banca accusato di falso assolto perchè il fatto non sussiste

CattolicaCronaca

1 ottobre 2001, 19:47

in foto: Il giudice di Rimini Lucio Ardigò ha assolto il 53enne Alfonso Vicciantuoni, originario del foggiano, dall’accusa di avere falsificato una firma su degli assegni per intascare illegalmente del denaro. Il giudice non ha neanche aperto l’istruttoria dibattimentale e ha stabilito che il fatto non sussisteva.

L’accusa era partita da Antonio Claudio Ciabatti, residente a Montescudo, e risale al ’94, quando Vitcciantuoni era direttore della filiale di Cattolica del Banco Ambrosiano Veneto. Quest’ultimo era già stato assolto in istruttoria dalle accuse di falso e truffa, mentre l’accusante è stato ritenuto scarsamente attendibile anche perché non si è mai presentato al processo né si è costituito parte civile.
Ciabatti, che all’epoca era in difficoltà economiche e aveva chiesto aiuto alla banca, è risultato latitante essendo evaso il 7 aprile dello scorso anno dal carcere di Perugia dove era rinchiuso da un anno.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454