19 February 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Prodi sui nuovi scenari dopo gli attentati terroristici in USA

Nazionale

28 settembre 2001, 20:16

in foto: “Si inizia a capire che con una mano bisogna reagire con la forza, mentre con l'altra si deve tenere la bilancia della giustizia e del dialogo”. E’ il pensiero del Presidente della Commissione Europea, Romano Prodi, riguardo ai nuovi scenari internazionali dopo l’11 settembre, giorno degli attacchi terroristici contro gli Stati Uniti d’America.

“La lotta durissima contro il terrorismo – ha detto Prodi intervenendo all’inaugurazione della Fiera di Rimini – deve essere accompagnata da una politica di dialogo, solidarietà e un miglior governo della globalizzazione”. Prodi ha affermato di ritenere che “la globalizzazione, oggetto di odi e amori, appartenga a quelle realtà inarrestabili del mondo e sia di per se stessa un bene, ma che vada guidata in questa direzione”.
“Abbiamo lavorato in modo che la prossima sezione della Organizzazione mondiale del commercio – ha aggiunto – sia preparata con un coinvolgimento dei Paesi più poveri. Bisogna lavorare perché si mantenga un impegno che noi Paesi ricchi abbiamo preso e mai mantenuto”.
Prodi ha fatto riferimento al fatto che si sarebbe dovuto destinare agli aiuti lo 0,7% del reddito dei Paesi sviluppati, mentre attualmente il contributo è solo attorno allo 0,2%. “Queste cose le dobbiamo ammettere – ha affermato – se vogliamo che la verità salti fuori. E al G8 su questo non si è riusciti a trovare un accordo”.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454