18 February 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Gli imputati recitano il mea culpa e la querela è ritirata

CronacaRimini

28 settembre 2001, 09:29

in foto: A volte basta una scusa per mettere una pietra sopra a un processo. Quella della pubblica ammenda è la soluzione che hanno adottato 5 giovani riminesi trascinati in tribunale da una guardia giurata in seguito a un diverbio dai toni ritenuti troppo accesi. Il fatto risale al gennaio del ’96, quando l’auto su cui viaggiavano i giovani urtò lo specchietto della vettura della guardia.

Tra i due mezzi cominciò poi un inseguimento condito da minacce e gestacci, terminato con una manovra dell’auto dei giovani che bloccò quella della guardia. Quest’ultimo, che ha ritenuto la manovra violenza privata, aveva citato il conducente anche per una frase minatoria. Dopo le scuse del giovane, oggi 27enne, e dei compagni di bravata la querela è stata ritirata.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454